Home » Bambino » Salute » Sicurezza dei bambini in casa: La Guida del Ministero della Salute
sicurezza bambini casa

Sicurezza dei bambini in casa: La Guida del Ministero della Salute

Il Ministero della Salute ha realizzato un opuscolo con i consigli su come garantire la sicurezza dei bambini in casa. Perché si è ritenuto necessario dare tutta questa importanza all’argomento sicurezza bambini all’interno delle mura domestiche?

Perché la maggior parte degli incidenti che avvengono all’interno delle abitazioni, che coinvolgono i più piccoli, sono spesso prevedibili con piccole accortezze quotidiane.

Cosa si può fare per avere una casa più sicura?

Ecco la mini guida ideata dal Ministero della Salute in merito alla sicurezza dei bambini in casa a seconda delle fasce d’età: da 0 a 6 anni.

Da 1 a 3 mesi:

I rischi più ricorrenti in questo periodo di vita del bambino sono: caduta, asfissia, incidente auto, ustione

Consigli di prevenzione:

  • lettino: le sbarre del letto non devono avere una distanza che superi 6 cm l’una dall’altra e un’altezza inferiore ai 75 cm. Inoltre il materasso deve essere ben incastrato sul fondo del lettino
  • il bambino non deve essere MAI lasciato solo sul fasciatoio o su piani elevati da terra
  • Attenzione alla temperatura del bagnetto: non deve superare i 37°
  • controllate sempre la temperatura del biberon con la “prova mano”
  • Utilizzare apparecchi per controllare a distanza il bambino come i baby monitor per la cameretta
  • in auto: il bambino deve essere posto sempre su un sedile omologato e idoneo all’età e, in NESSUN caso va lasciato solo in auto.

Da 6 a 9 mesi: attenzione a dove può arrivare gattonando

Rischi più ricorrenti: caduta, asfissia, annegamento, incidente d’auto, ustione

Consigli per la prevenzione:

  • MAI lasciare il bambino solo nel bagnetto qualsiasi sia la quantità d’acqua presente all’interno della vaschetta
  • Oggetti: particolare attenzione a quelli taglienti e a corde di qualsiasi lunghezza, da riporre rigorosamente fuori dalla portata del bambino
  • Lettino, bilancia e fasciatoio devono avere bordi alti e, sul fasciatoio, il bambino va bloccato con gli appositi sistemi di ritenuta
  • comincia il periodo degli spostamenti in autonomia, gattonando in genere, e la curiosità aumenta a dismisura quindi particolare attenzione a: manici di pentole sporgenti dal piano cottura,scale, caminetti, tovaglie e tende (facilmente afferrabili per aiutarsi ad alzarsi), cavi volanti di pc e altri strumenti tecnologici. Bloccate i mobili bassi e usate paraspigoli
  • In auto legare il bambino SEMPRE e usare sedute omologate

Da 12 a 18 mesi

Rischi: caduta, asfissia, annegamento, intossicazione, avvelenamento, ustione, incidente d’auto

Consigli per la prevenzione:

  • Attenzione agli oggetti troppo piccoli (automobiline, perline, …) potrebbe facilmente ingoiarli
  • Mettete in sicurezza: detersivi, insetticidi, farmaci e alcolici
  • Attenzione a quando si è tutti insieme a tavola: arachidi, uva, pomodorini, caramelle, wustel, pezzi di mela e carota possono causare soffocamento
  • Alcune piante d’appartamento risultano velenose se vengono ingerite e/o leccate quindi togliere dal raggio d’azione del bambino: stella di natale, ciclamino, ficus, oleandro. Tenete sempre sotto mano il numero del Centro Anti Veleni
  • Quando si trova sul seggiolone bloccatelo sempre
  • Usate paraspigoli
  • Utilizzate anche bloccaporte e bloccaserrature
  • Per le scale: installate cancelletti di sicurezza all’inizio e alla fine delle scale
  • Dopo l’uso riponete subito gli apparecchi elettrici senza lasciarli incustoditi
  • Vestite il bambino con tessuti naturali. I tessuti sintetici aumentano il rischio di ustioni
  • In auto legare sempre il bambino e usare seggiolini rigorosamente omologati

Da 2 a 3 anni

Rischio: caduta, asfissia, annegamento, intossicazione, avvelenamento, ustione, incidente d’auto

Consigli per la prevenzione:

  • Montare cancelletti per le scale e chiudere, bloccandoli, eventuali cassetti che in caso di apertura diventerebbero una vera e propria scala per arrampicarsi
  • Fissate le librerie ai muri e usate paraspigoli
  • i tappetti possono essere usati solo se antiscivolo
  • togliete tutto ciò che possa aiutare il bambino a raggiungere finestre,balconi o terrazze come scatoloni e sedie
  • Attenzione ai vetri di porte e finestre: rivestiteli con una pellicola adesiva per impedirne il frantumarsi in caso d’urto
  • Attenzione a sacchetti di plastica e oggetti piccoli e appuntiti
  • medicinali, alcool e prodotti chimici per la pulizia devono sempre essere fuori dalla portata dl bambino ma è buono insegnargli i simboli di pericolo in modo da cominciare a renderlo responsabile del pericolo
  • E’ sempre utile installare in casa un rilevatore di fumo
  • In auto tenere sempre il bimbo legato a seggiolino omologato
  • Insegnare al bambino che gli animali non sono dei giocattoli per evitare di farli arrabbiare

Da 4 a 6 anni

Rischio: caduta, asfissia, annegamento, intossicazione, avvelenamento, ustione, incidente d’auto

Consigli per la prevenzione:

  • La bici va usata sempre con le protezioni necessarie come il casco
  • Attenzione alle fonti di calore
  • Spiega al bambino i pericoli di alimenti tossici come bacche e alcolici
  • Attenzione ai letti a castello, mobili e finestre che sono potenziali “rampe di lancio”
  • Riponete subito dopo l’uso tutti gli apparecchi elettrici come asciugacapelli e trapano
  • Di sera fuori casa: fate indossare abiti più chiari con, se possibile, particolari rifrangenti per rendere più visibile il bambino in caso di attraversamento stradale

Se state anche cercando un modo per mettere in sicurezza la vostra casa dai ladri, vi consigliamo di rivolgervi a Sicurezzapoint, un’azienda italiana leader nel settore della sicurezza casa.

La sicurezza dei bambini in casa è fondamentale per vivere in serenità e, i consigli fin qui proposti, sono sicuramente da ampliare in merito alla situazione che ciascuno vive nella propria abitazione.

Facebook Comments